Immagine pezzo principale

La solidarietà sotto l’ albero

È un tempo di Natale all'insegna della solidarietà quello che si sta aprendo. Tantissime, in tutta Italia, le proposte di condivisione e di doni attenti alle necessità dei più poveri, nei Paesi del sud del Mondo, così come in Italia, a pochi passi da casa. Fitto anche il calendario degli appuntamenti natalizi, che si conclude con l'Epifania.


Pubblicità

I DONI CHE AIUTANO GLI ALTRI



LA LISTA DEI DESIDERI DI SAVE THE CHILDREN


Anche quest'anno torna la Lista dei Desideri di Save the Children, un modo concretissimo per donare un po' di speranza e di futuro ai bambini che vivono la povertà e il disagio. Basta un clic per scegliere uno dei 30 regali disponibili nella lista, che saranno simbolicamente recapitati ai propri cari e amici, attraverso un biglietto (cartaceo o elettronico). Si va dai vaccini (15€) ai kit nascita (29€), da un posto a scuola (25€) al latte terapeutico per salvare dalla malnutrizione acuta (8 €). Tra le novità di quest'anno, si può donare anche un buono spesa (15 €) a bambini in situazione di disagio economico e sociale in Italia, dove 1 minore su 4 è a rischio povertà. La lista completa si trova sul sito www.savethechildren.it.

I DONI DI MEDICUS MUNDI CHE FANNO BENE AI BAMBINI

Anche Medicus Mundi Italia, organizzazione non governativo specializzata nella cooperazione sanitaria, propone piccoli, ma insostituibili  segni di vicinanza ai più poveri. Bastano 5 € per regalare a un neonato 5 sacchetti di farine per svezzamento, con 10 € è possibile vaccinare un bambino contro l'epatite B, mentre con 20 € si assicurano a un bambino in fase di svezzamento le farine alimentari per 3 mesi. I regali sono disponibili sul sito www.medicusmundi.it.

REGALI SOLIDALI DAL CISV

Ma l'elenco dei possibili clic solidali è molto lungo. Il Cisv (Comunità, Impegno, Servizio e Volontariato), una Ong attiva da oltre cinquant'anni nella lotta contro la povertà e per i diritti umani, ha attivato un portale ad hoc, http://regalisolidali.cisvto.org, un utile strumento che propone strenne per tutti i gusti, le età e le tasche. Ci sono, ad esempio, gli oggetti di design realizzati da un gruppo di donne detenute, ma anche i cosmetici equo-solidali. E ancora: vini e prodotti alimentari certificati delle cascine piemontesi, cinture e orecchini fatti con pneumatici riciclati, magliette, libri, biglietti, oggetti di artigianato etnico da Haiti, Guatemala, Senegal e Burundi. L'intero ricavato dalla vendita di questi oggetti sarà destinato a sostenere il diritto al cibo, all’ acqua, alla salute e all’ istruzione in Africa e in America Latina.

LE CAPRETTE E LE ZANZARIERE DEL CIAI

Decisamente particolari i regali solidali proposti dal Ciai (Centro di Aiuto all'Infanzia), anch'essi a portata di mouse. Tra i doni possibili, infatti, ci sono alcuni animali come gli asini e le capre, veri e propri aiuti alla sopravvivenza per molte popolazioni dei Paesi in via di sviluppo. Ma si può anche scegliere una zanzariera oppure dare a un bambino la possibilità di accedere a un doposcuola. L'elenco completo si trova sul portale http://regalisolidali.ciai.it.

CESVI DI BERGAMO: SOLIDARIETÀ IN UN CLICK

Anche il Cesvi, organizzazione indipendente che opera per la solidarietà mondiale, lancia una particolare forma di e-commerce solidale con cui sostenere progetti di sviluppo in varie aree del pianeta. È una  proposta ideale per chi cerca un regalo natalizio "last minute" o vuole un oggetto carico di significato da mettere nella calza della befana. Infatti fino al 6 gennaio è possibile riempire il carrello virtuale con tazze, saponette, candele, lattine contenenti semi di abete e molte altre piccole sorprese. L'elenco si trova su http://regalisolidali.cesvi.org.

Appuntamenti

A ROVERETO IL NATALE DEI POPOLI

A Rovereto (Trento) il Natale si festeggia con un'attenzione particolare al mosaico di culture e tradizioni che da millenni vivono e interpretano questa festività così importante nel calendario cristiano. Ecco il senso del "Natale dei popoli", ricco programma di appuntamenti fino al 6 gennaio. Ci sono i presepi della tradizione italiana, ma anche i manufatti degli artigiani di Betlemme e, novità di quest'anno, i Villancicos dalla penisola iberica con il loro bagaglio di canti natalizi. Poi luminarie, mercatini e intrattenimenti per ogni età. Maggiori informazioni sul sito www.mercatinodinatalerovereto.com.

IL PRESEPE LUMINOSO DI MANAROLA

A Manarola (La Spezia), nello splendido Parco Nazionale delle Cinque Terre, è possibile ammirare il presepe luminoso di Mario Andreoli: 15 mila piccole luci si accendono sul mare in ricordo delle popolazioni colpite dall'alluvione in Sardegna, ma anche per sensibilizzare su accoglienza, integrazione e sostenibilità ambientale. Per informazioni www.parconazionale5terre.it.

A FELTRE IL CALENDARIO VIVENTE

Sarà un calendario davvero particolare quello che si realizzerà mercoledì 1 gennaio (ore 15) al Museo dei Sogni, Memoria, Coscienza e Presepi, presso la cooperativa sociale Arcobaleno '86 di Feltre (Belluno). Sarà infatti un calendario "vivo". Così ragazzi ed educatori della comunità Villa San Francesco, che si occupa di minori in situazioni critiche, vogliono dare il benvenuto a un anno di speranza e solidarietà, seppur in tempi difficili. 365 persone rivolgeranno simbolicamente un augurio a tutti gli "inquilini del mondo". Per maggiori informazioni www.comunitavsfrancesco.it.

Immagine articolo
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo