La scuola ideale? Eccola!

La scuola è dove i nostri figli passano gran parte della loro giornata. In media dalle quattro alle otto ore per circa dieci anni. E' quindi fondamentale che questi spazi siano in gardo di generare benessere non solo fisico ma anche psicologico.

E se recentemente Cittadinanzattiva, nell'ambito della campagna Impararesicuri, ha presentato a Roma il IX Rapporto “Sicurezza, qualità e comfort degli edifici scolastici, offendo un quadro sconfortante della situazione italiana, la Regione Abruzzo in occasione del Piano Straordinario per la messa in sicurezza delle scuole, ha chiesto alla Sip - Società Italiana di Pediatria, di redigere un documento contenente importanti indicazioni per ricostruire gli edifici scolastici colpiti dal sisma del 2009.

Le linee guida sono state redatte integrando la normativa esistente con i più recenti studi scientifici che hanno messo in luce l impatto prodotto dalle sollecitazioni ambientali - luce, colori, rumori, qualità dell aria, non solo sulla salute, ma anche sul benessere psicologico. Studi questi, di cui gran parte dell edilizia scolastica non tiene ancora conto, considerato che il 54% degli edifici è stato costruito tra il 1900 e il 1965 e che spesso si tratta di edifici nati con altre finalità.  

ECCO LE LINEE GUIDA SIP PER LA SCUOLA A MISURA DI BAMBINO:

Raggiungibile con mezzi pubblici, in bicicletta o a piedi in condizioni di massima sicurezza, possibilmente senza attraversamenti di linee di traffico, tranviario e ferroviario, lontana da arterie cittadine a grande scorrimento, ferrovie, aeroporti a traffico intenso;  

Sicura, quindi distante da linee dell alta e media tensione, cabine di trasformazione e sottostazioni elettriche o da industrie dalle quali possono provenire esalazioni nocive. Va anche misurata la concentrazione di radon;  

Verde, con spazi recintati a uso esclusivo dei bambini per  l insegnamento, l osservazione, la creatività e la socializzazione, attraverso un vero e proprio “progetto verde” arricchito da piante autoctone, officinali e aromatiche;

Colorata, alle materne e alle elementari pareti color salmone chiaro, giallo tenue e caldo, giallo arancione pallido e color pesca per ridurre nervosismo e ansia; beige, verde chiaro, verde pallido e verde-azzurro alle medie e superiori per aumentare la concentrazione. La parete dietro la cattedra deve essere di un colore diverso dalle altre per attirare lo sguardo sul docente;  

Accogliente, no a lunghi corridoi con tutte le classi affacciate su un lato, meglio  spazi interconnessi. No a sedie e banchi riciclati o spaiati, perché altezze e grandezze scoordinate provocano scoliosi e disattenzione. Sì invece a materiali ecocompatibili;

Spaziosa, l ampiezza minima per alunno (che comprende tutti gli spazi a sua  disposizione nella scuola) è di 25 mq per la scuola materna, compresa tra 18,33 e 22,71 per la scuola elementare, tra 27 e 21 per la media. Per le dimensioni delle aule viene suggerito il parametro di 1,80 mq per alunno;  

Ecologica,  contenitori per la raccolta differenziata in ogni classe per educare i cittadini di domani.  Miscelatori e interruttori automatici per promuovere il risparmio idrico. Per ridurre l impatto dei rumori servono pareti e pavimenti in materiali fonoassorbenti, alle finestre doppi vetri.  Vanno sempre valutate le possibilità di utilizzo di energia alternativa.  

Pubblicità