Immagine pezzo principale

La gelateria di Benedetta

La Parodi ci racconta i suoi gusti in fatto di gelati. E propone una serie di dessert facili da realizzare con cui stupire e deliziare i propri ospiti.


Pubblicità

Far conciliare un lavoro impegnativo e una famiglia che al giorno d'oggi può considerarsi numerosa (marito e tre figli ancora piccoli). Ecco il vero segreto di una delle icone della cucina italiana: Benedetta Parodi. Il successo dei suoi libri di ricette e delle sue trasmissioni gastronomiche (ora è su La7 con "I menu di Benedetta") sta proprio nel fatto che coniugano velocità, semplicità e sapore. Insomma, l'ideale per le tante cuoche e casalinghe che hanno sempre meno tempo e vogliono soddisfare i palati dei loro amici e famigliari.

Per quanto concerne i dessert estivi, Benedetta ha sicuramente un trucco che ci vuole svelare: le vaschette di gelato (tipo quelle di Carte d'Or Algida) sempre pronte in freezer. «Dal gelato già pronto, ottenere in fretta dei dolci gustosi è molto facile», spiega infatti lei. «Per esempio, uno dei dessert che preparo più spesso in questa stagione per i miei ospiti è il gelato fiordilatte con salsa di lamponi freschi. Basta mondare questi piccoli, saporiti frutti e saltarli in padella con poco zucchero. Si versa poi lo sciroppo così ottenuto su alcune palline di gelato della solita vaschetta. Un vero successo anche per i palati più difficili, ottenuto davvero con poco».

- Ci svelerà altre ricette?
«Sì, qui propongo ai vostri lettori dei fine pasto dalle ricette altrettanto facili da realizzare, sempre partendo dalla base di gelato già pronto, ai gusti stracciatella, tartufo, tiramisù e affogato al cioccolato».

- Qual è il suo gelato preferito?
«Tra quelli confezionati, da ragazzina andavo pazza per il classico Cornetto. Così, trascinavo tutti i miei amici da un bar all'altro fino a che non trovavo quello che teneva i gelati della Algida, perché era quello che mi piaceva di più».

- E in fatto di gelato artigianali, quali gusti predilige?
«Se vado in gelateria, di solito preferisco le creme: cioccolato, nocciola, vaniglia, fiordilatte. In fondo, sono un po' banale: mi accontento del classico bigusto panna e cioccolato. I miei ragazzi, invece, abbinano i gelati in modo più creativo. Per esempio, amano i gusti fragola e cioccolato, che in fondo è un abbinamento classico. Basta pensare alla bontà delle fragole fresche ricoperte di cioccolato fondente».

Ingredienti

2 palline di Gelato Carte d’ Or Affogato al Cioccolato (25 g/12,5 ml)
4 amaretti morbidi
Panna montata
Caffè solubile
125 g di zucchero
250 ml di acqua
Maizena quanto basta
Chicchi di caffè

Chiudi una pallina di gelato gusto affogato al cioccolato tra due amaretti morbidi, modellando le eccedenze di gelato, e riponi in freezer. Riempi un pentolino con 250 ml di acqua, aggiungi un cucchiaio di maizena, 125 g di zucchero e 20 g di caffè solubile e mescola il tutto. Porta a bollore il composto per 1-2 minuti e poi lascia raffreddare. Versa la salsa al caffè al centro del piatto, riponi sopra gli amaretti con gelato e versa la salsa anche sopra. Servi con un cucchiaio di panna montata su cui posizioni 2-3 chicchi di caffè.

Ingredienti
8 palline di Gelato Carte d’ Or Amaretto e Vaniglia affogato al Cioccolato (200 g/400 ml)
4 pesche mature
1 cucchiaino di zucchero a velo
Un filo d’ olio
2 cucchiai di scaglie di mandorla tostate

Preriscalda una piastra fino a farla diventare bollente. Taglia a metà le pesche una per una, rimuovi il nocciolo e cospargile di zucchero a velo. Irrora con un po’ d’ olio la griglia e mettici sopra le mezze pesche, adagiandole sul lato tagliato. Cuoci per 1-2 minuti. Servi mettendo una pallina di gelato gusto amaretto e vaniglia affogato al cioccolato nell’ incavo di ciascuna metà delle pesche. Decora con le scaglie di mandorla tostate e servi immediatamente.

Ingredienti
4 palline di Gelato Carte d’ Or Stracciatella (100 g/200 ml)
50 g di cioccolato fondente
8 biscotti
25 g di cocco essiccato al naturale

Rompi il cioccolato in una piccola ciotola e scioglilo a bagnomaria. Metti i biscotti su una teglia da forno e cospargili con il cioccolato fuso. Spolvera con il cocco la parte superiore dei biscotti e lascia raffreddare in freezer per 5 minuti, per far solidificare il cioccolato. Togli i biscotti dal freezer e capovolgine 4. Dosa una pallina di gelato stracciatella e disponila sui biscotti capovolti. Spalma il gelato in modo uniforme per farlo corrispondere alla forma del biscotto e completa i sandwich chiudendoli con i biscotti rimanenti, il lato col cocco rivolto verso l’ alto. Servi subito.

Ingredienti

4 palline di Gelato Carte d’ Or Tartufo (110 g/200 ml)
150 g di pasta sfoglia già pronta
100 ml di panna liquida
15 g di zucchero a velo e ancora un po’ per spolverare
50 g di crema di cioccolato densa
40 lamponi

Preriscalda il forno elettrico a 220°, il forno elettrico ventilato a 200° o il forno a gas a 7. Taglia la pasta in 6 pezzi da 25 g, stendili in fogli sottili e da ciascuno ritaglia un disco di 9 cm. Metti i dischi su una teglia da forno. Cuoci i dischi di pasta in forno per 10 minuti finché non saranno ben cresciuti, toglili dal forno e tagliali a metà, rimettili tutti in forno per altri 2 minuti con la parte interna verso l´alto Lascia raffreddare su un cestello metallico per 15 minuti. Monta la panna in una ciotola e appena diventa soffice aggiungi lo zucchero a velo, riprendendo a montare per ottenere ancora un composto morbido. Lascia ammorbidire il cioccolato in una ciotola al microonde per 30 secondi e versalo su 4 dei dischi di pasta sfoglia. Prepara a strati il dessert: metti un disco di pasta su un piatto da portata, coprilo con un cucchiaio di panna montata. Metti 5 lamponi nella panna, ripeti e copri con il disco rivestito di cioccolata. Dosa una pallina di gelato al gusto tartufo e mettila al centro del disco al cioccolato. Servi con una spolverata di zucchero a velo.

Immagine articolo
Benedetta Parodi assaggia una delle sue ricette a base di gelato.
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo