Immagine pezzo principale

La favola triste di Giacomo Leopardi

In onda stasera su Rai 3 "Il giovane favoloso" di Mario Martone, con uno splendido Elio Germano nei panni del tormentato poeta di "A Silvia"


Pubblicità

In concorrenza con il Festival di Sanremo, Rai3 programma per stasera in prima serata il film di Mario Martone Il giovane favoloso, sulla vita di Giacomo Leopardi. A interpretare magistralmente il poeta Elio Germano. Nei panni dell’ austero e severo padre Monaldo Massimo Popolizio e della sorella Paolina Isabella Ragonese. Nel cast anche Michele Riondino (l’ amico Antonio Ranieri), e Anna Mouglalis, che interpretata Fanny Targioni Tozzetti, la donna di cui leopardo si era in innamorato non corrisposto. La vicenda parte dall’ infanzia di Leopardi a Recanati, dove gli erano preclusi gli svaghi di un bambino, costretto a trascorre le sue giornate nella biblioteca paterna alle prese con lo “studio matto e disperatissimo”. Mentre già lo affliggeva il disturbo alla colonna vertebrale che gli deformerà la schiena, lo vediamo intraprendere una fitta corrispondenza epistolare con diversi personaggi come Pietro Giordani che gli aprono uno squarcio su un’ altra vita  e lo spingono a tentare la fuga, intercettata dal padre che lo riporta forzatamente a casa. Toccante l’ episodio della morte della giovane figlia del cocchiere, a cui dedica la poesia A Silvia. Finalmente a 24 anni può allontanarsi dalla casa paterna per andare a Firenze dove intraprende l’ amicizia fraterna con Antonio Ranieri, che gli sarà vicino fino alla morte, avvenuta prematuramente a 39 anni a causa delle sue precarie condizioni di salute, a Napoli nel poco dopo aver composto La ginestra.  Un film rigoroso, che ci restituisce il lato umano del poeta, togliendogli la polvere dei libri di scuola. Vincitore di cinque premi Donatello tra cui quello a Elio Germano come miglior attore protagonista, del Nastro d’ argento e del Ciak d’ oro a Mario Martone e Elio Germano. 

Immagine articolo
Loading

Pubblicità