Immagine pezzo principale

Innsbruck, la città degli amanti della musica

L'età del Rinascimento rivive nella città austriaca, vicina al confine italiano, grazie alle Settimane della Musica Antica, fino al 27 agosto. Protagonisti i capolavori musicali del XVI e del XVII secolo


Pubblicità

Vicinissima al confine italiano, la città austriaca di Innsbruck durnate l'estate è la meta perfetta per gli amanti della musica. L'età del Rinascimento rivive a Innsbruck grazie alle Settimane della Musica Antica, fino al 27 agosto, dedicate ai capolavori musicali del XVI e del XVII secolo. Alessandro De Marchi, direttore del Festival della Musica Antica di Innsbruck, pone ancora una volta accenti inconsueti nella rassegna, che quest’ anno ha come tema Mondi in movimento. Protagonista dei concerti, la figura di Jacob Stainer, costruttore di strumenti musicali nato ad Absam/Tirol nel 1618. L’ altra star dell’ evento, il regista Jürgen Flimm, porterà invece in scena Didone di Mercadante.

I concerti e le opere vanno in scena in diverse location di Innsbruck e dintorni, tra cui la splendida Sala Spagnola del Castello di Ambras, particolarmente suggestiva, grazie al pregiato soffitto a cassettoni finemente decorato. Ma gli spettacoli si tengono anche presso il locale Treibhaus, il teatro regionale Tiroler Landestheater, il Palazzo Imperiale e in altri luoghi. www.altemusik.at

Da non perdere, nel Castello di Ambras, la Festa rinascimentale in programma per il 15 agosto, ore 14. In questa occasione il parco del castello si trasforma in un grande scenario per una festa rinascimentale per grandi e piccini. L'ingresso alla festa del castello è gratuito. Il Castello di Ambras si raggiugnge con il bus turistico Sightseer (gratuito con Innsbruck card).

L'Abbazia di Stams è un'importante meta per gli appassionati di musica. La sala Bernardisaal, dalla particolare acustica, ospita frequentemente concerti. Come quelli in programma dal 12 al 16 settembre. L'Abbazia di Stams, a circa 40 km da Innsbruck, dell'ordine dei cistercensi, fondata nel 1273, è un luogo che vale la pena visitare. Di grande valore è la chiesa, che rappresenta il centro dell’ intera struttura. Di particolare bellezza sono gli affreschi della volta e sulle mura, come anche l’ altare maggiore in stile barocco con l’ albero della vita. Nella biblioteca sono conservati invece oltre 60.000 libri, 379 incunaboli (documenti stampati con la tecnologia dei caratteri mobili) e 61 manoscritti. Il Museo dell’ Abbazia, aperto a novembre 2017, custodisce lavori preziosi di oro ed argento, arredamento, ritratti e curiosità come la Tavola Astronomica del 1425 e la vecchia farmacia dell’ abbazia del XVIII secolo. L’ abbazia di Stams gestisce inoltre una distilleria di acquavite, presso la quale già nel XVI secolo vennero prodotte grappe particolari. La frutta deriva da coltivazioni proprie. I prodotti si trovano nel piccolo negozio del monastero.

Ecco alcune proposte di pacchetti per un week end a Innsbruck

City break 1 - Fino al 4 novembre 2018, 1 notte con colazione a partire da 75 euro a persona. L’ offerta comprende 1 viaggio andata e ritorno con l’ impianto di risalita Nordkettenbahnen, 1 caffè e 1 fetta di torta nel ristorante Seegrube a 2.000 metri; 1 Innsbruck Card per 24/48h.

City break 2 - Fino al 4 novembre 2018, 2 notti con colazione a partire da 159 euro a persona. L’ offerta comprende 1 caffè e 1 fetta di torta nel ristorante Seegrube a 2.000 metri; 1 Innsbruck Card per 48h.

City break 3 - Fino al 4 novembre 2018, 3 notti con colazione a partire da 209 euro a persona. L’ offerta comprende 1 caffè e 1 fetta di torta nel ristorante Alpenlounge Seegrube a 2.000 metri; 1 Innsbruck Card per 48h.

Info: Innsbruck Tourismus, tel. +43-512-59850, office@innsbruck.info

Immagine articolo
Il castello di Ambras
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo