Immagine pezzo principale

Il sesto comandamento proibisce soltanto l’ adulterio?

"Non commettere adulterio" recita il Catechismo della Chiesa cattolica. Ma con questa espressione non indica solo il divieto dei rapporti con le mogli altrui, ma coinvolge tutta la sessualità della persona. Ecco il chiarimento del teologo.


Pubblicità

Partendo dalla parola «non fornicare», dobbiamo ritenere che il sesto comandamento proibisca solo i rapporti con mogli altrui e prostitute e non per esempio la masturbazione?

Ovis

Il sesto comandamento non proibisce solo la fornicazione e l’ adulterio, ma anche tutto l’ uso indebito della sessualità con altri o da soli. Una cosa è il significato etimologico del termine, altro è quello dato dall’ uso della Chiesa, che ha addirittura modificato l’ espressione «non fornicare» con «non commettere atti impuri», per evitare che si pensasse che il comandamento venisse limitato alla sola esclusione del peccato di adulterio.

La masturbazione continua a essere un uso indebito della sessualità e quindi un peccato da confessare. Però la domanda più importante non è sapere se la masturbazione è o non è peccato, ma capire cos’ è il dono della sessualità che Dio ha fatto all’ uomo e alla donna e come deve essere vissuta perché produca frutti di vita nella propria persona e nella vita degli altri.

Loading

Pubblicità