Immagine pezzo principale

Vangelo e dialogo: il Papa in Svezia per i 500 anni della Riforma di Lutero

Bergoglio ha lasciato Roma stamane, alle 8,25. E' il diciassettesimo viaggio internazionale del pontificato di Jorge Mario Bergoglio. Tappe a Lund e a Malmö. L'incontro con il Re e la Regina; i momenti interconfessionali; la Messa con la minuscola comunità cattolica: il programma completo.


Pubblicità

Alle 8,25 di lunedì 31 ottobre, Jorge Mario Bergoglio è partito  per il suo diciassettesimo viaggio internazionale da Papa. Va  in Svezia: è stato invitato dalla Federazione luterana mondiale (Lwf) a partecipare alla cerimonia di commemorazione dei 500 anni della Riforma di Martin Lutero. Il viaggio ha dunque un forte spirito ecumenico. Quando Francesco ha accolto il desiderio della piccola comunità cattolica svedese e dei Paesi vicini di celebrare una Messa, ha voluto che avvenisse in un altro giorno e in un altro luogo rispetto alle celebrazioni comuni tra prostetanti e cattolici, proprio per rimarcare l'importanza e la specificità di queste.

Due gli incontri ecumenici in programma lunedì 31 ottobre: un rito nella cattedrale di Lund e un evento con testimonianze nella Malmo Arena. Martedì primo novembre, invece, festa di Ognissanti, Bergoglio celebra l'Eucarestia  presso lo stadio di Malmo, in cui sono invitati anche gli esponenti della Lwf.  Durante il viaggio in Svezia il Papa pronuncia quattro interventi pubblici, tra omelie, discorsi e Angelus, ed è previsto che parli in spagnolo. La Svezia ha già accolto un Papa nel 1989, quando Giovanni Paolo II ha compiuto un viaggio in Scandinavia.

Papa Francesco è arrivato attorno alle 11 all'aeroporto di Malmö. Ai piedi della scaletta dell'Airbus A321 Alitalia, gli hanno dato il benvenuto ufficiale il premier svedese, Stefan Lofven e il ministro della Cultura, signora Alice Bah-Kuhnke. Il protocollo concordato aveva previsto un'accoglienza semplice, priva  di discorsi. Subito dopo, nella sezione Vip dell'aeroporto, papa Bergoglio ha incontrato privatamente il premier e il ministro della Cultura. Subito dopo, trasferimento in macchina per circa 42 chilometri a Igelosa, dove, presso una grande struttura di ricerca medica che ha già ospitato gli incontri della Conferenza episcopale svedese, papa Francesco alloggia durante questo viaggio. Percorsi circa dieci chilometri in automobile, il Pontefice raggiunge Lund. Lì, nel Palazzo Reale incontra il re Carlo Gustavo XVI e la regina Silvia. Con i reali, poi, il Papa percorre i centro metri che separano la Residenza reale dalla cattedrale di Lund.

Qui alle 14,30 c'è la preghiera ecumenica comune, e sia il Papa che il presidente della Lwf, Munib Younan, pronunciano un discorso.
Alla fine, percorrendo in pullmino 28 chilometri, i leader religiosi si recano alla Malmö Arena, dove, attorno alle 16,40, è previsto un evento ecumenico con l'ascolto di quattro testimonianze di impegno comune tra Lwf e Caritas internationalis. Prima dell'evento, i leader religiosi si incontrano nella Green Room della Arena. Alle 18,10, sempre nella Malmö Arena, il Papa e il segretario generale della Lwf, Martin Junge e il presidente del Pontificio consiglio per l'unità dei cristiani, cardinale Kurt Koch, salutano individualmente i 30 capi delle delegazioni cristiane presenti alla commemorazione dei 500 anni della Riforma. Alle 19 papa Francesco si sposta a Igelosa, per la cena e la notte. Il primo novembre mattina arrivo allo stadio di Malmo per la Messa, alle 9,15 e, dopo la celebrazione eucaristica e l'Angelus, papa Francesco riparte dall'aeroporto di Malmo alle 12,45. L'arrivo a Roma Ciampino è previsto intorno alle 15,30.

Immagine articolo
La cartina e le foto del servizio sono dell'agenzia Ansa.
Loading

Pubblicità