Immagine pezzo principale

«I mondiali? Siano occasione di dialogo e strumento di pace»

È l’ appello pronunciato dal Papa al termine dell’ udienza: «Desidero inviare il mio cordiale saluto ai giocatori e agli organizzatori, come pure a quanti seguiranno tramite i mezzi di comunicazione sociale questo evento che supera ogni frontiera».


Pubblicità

Sport, ma non solo. Il più importante torneo di calcio al mondo può dtrasformarsi in qualcosa di molto incisivo a livello sociale. «Possa questa importante manifestazione sportiva diventare occasione di incontro, di dialogo e di fraternità tra culture e religioni diverse, favorendo la solidarietà e la pace tra le nazioni». È l’ appello pronunciato dal Papa al termine dell’ udienza di mercoledì 13 giugno, prima dei saluti ai fedeli di lingua italiana. «Domani si apriranno i campionati mondiali di calcio in Russia», ha ricordato Francesco: «Desidero inviare il mio cordiale saluto ai giocatori e agli organizzatori, come pure a quanti seguiranno tramite i mezzi di comunicazione sociale questo evento che supera ogni frontiera».

 

Tra i pellegrini italiani, il Papa ha salutato in particolare i sacerdoti novelli della diocesi di Brescia e i fedeli della parrocchia di San Pietro in Abbadia a Montepulciano, accompagnati dal vescovo, monsignor Stefano Manetti. Poi ha ricordato un’ altra volta, come aveva fatto a braccio all’ inizio della catechesi, la festa odierna di Sant’ Antonio di Padova, dottore della Chiesa e patrono dei poveri. «Vi insegni la bellezza dell’ amore sincero e gratuito», ha detto salutando i giovani, gli anziani, gli ammalati e gli sposi novelli: «Solo amando come lui amò, nessuno intorno a voi si sentirà emarginato e, allo stesso tempo, voi stessi sarete sempre più forti nelle prove della vita».

Immagine articolo
Papa Francesco riceve un pallone da football da un delegato di Miami (Usa) durante l'incontro avuto il 10 maggio 2018 con le Scholas Occurrentes o scuole per il dialogo, promosse dalla Pontificia Accademia delle scienze e diffuse in tanti Paesi. Foto Ansa.
Loading

Pubblicità