Immagine pezzo principale

Don Aldo Bonaiuto: «Politici, aprite i cuori, non i bordelli»


Pubblicità

Sedici proposte depositate alle Camere solo nella scorsa legislatura, la maggior parte per riaprire i bordelli. Esiste da sempre una coalizione a “luci rosse”, che punta all’ elettorato dei perversi, che preferiscono acquistare un rapporto sessuale invece di conquistarselo con sane relazioni. A chi gioverebbe la prostituzione legalizzata? A quei cosiddetti clienti che foraggiano il racket e che andrebbero, piuttosto, puniti perché senza domanda non c’ è business; alle mafie che trafficano esili corpi femminili considerandoli oggetti; a uno Stato “Giuda” che vorrebbe colmare le proprie inefficienze finanziarie incassando “trenta denari” sporchi di sangue. Solo la miopia e la malafede possono impedire di comprendere che il meretricio come mestiere finirà con il moltiplicare il fenomeno, compreso quello sommerso. Quanti genitori auspicano di vedere le proprie figlie esposte come merce in vetrina? Con don Benzi dal cielo noi della Comunità Giovanni XXIII ci opporremo con tutte le nostre forze contro ogni tentativo di legittimare questo squallido mercato.

Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo