Così papa Francescorisponde alle domande dei bambini

Domani esce "L'amore prima del mondo", il volume nel quale Bergoglio risponde ai quesiti di una trentina di bimbi di tutto il mondo, che lo interrogano su diversi temi. Nel numero di Famiglia Cristiana che esce domani, l'intervista esclusiva ad Alessio, l'unico bambino italiano entrato nel volume.

Pubblicità

«È bello rispondere alle domande dei bambini, ma li dovrei avere qui con me, tutti! Lo so che sarebbe bellissimo. Ma so anche che questo libro di risposte andrà in mano a tanti bambini in tutto il mondo che parlano lingue differenti. E di questo sono felice». 

Domani 25 febbraio uscirà, pubblicato da Rizzoli, un libro eccezionale: L’ amore prima del mondo. Papa Francesco scrive ai bambini. Il libro è eccezionale almeno per due ragioni. La prima è che l’ autore è papa Francesco. La seconda è che il libro è composto dalle risposte che il Pontefice ha dato a una trentina di lettere, spesso accompagnate da disegni, che gli sono state inviate da bambini di ogni angolo del mondo.

«Ma sono difficili queste domande!», esclama Bergoglio, quando Antonio Spadaro, direttore di La Civiltà Cattolica, curatore del volume, gliele presenta. In effetti la spontaneità e l’ innocenza dei bambini colpiscono per il modo diretto e preciso con cui toccano le grandi questioni della vita, come pure per l’ attenzione ai “particolari” solo in apparenza meno significativi.

«Che cosa faceva Dio prima di creare il mondo?»; «Come ha camminato sull’ acqua Gesù?»... Ma Francesco sa togliersi d’ impaccio con una delle sue armi preferite, fornendoci un’ indimenticabile lezione di catechismo: la semplicità.

Perché è Dio a essere semplice. La tenerezza è semplice. L’ amore è semplice. Siamo noi, a volte, a rendere complicati Dio e insieme la nostra vita. 

Loading

Pubblicità