Immagine pezzo principale

Cosa c'è da sapere su I nostri figli con Vanessa Incontrada

Giovedì 6 dicembre in prima serata su Rai 1 il film Tv che ha per protagonisti tre ragazzini rimasti orfani e la famiglia che decide di prenderli in affido.


Pubblicità

Cosa ne è dei figli delle vittime di femminicidio, i quali oltre a perdere la madre perdono anche il padre imprigionato e la propria città di origine? I nostri figli, film Tv in onda su Rai 1 il 6 dicembre con Vanessa Incontrada e Giorgio Pasotti, narra della faticosa “educazione sentimentale” di tre orfani che un parente della vittima accoglie nel proprio nucleo famigliare. 

  
Sono 1600 i casi in Italia di minori rimasti orfani dopo un femminicidio maturato tra le mura domestiche. Questo tv movie, tratto da una storia vera, racconta il dramma di “quelli che restano” dopo la tragedia. 
Quando non ci sono parenti disposti a occuparsi dei tre figli di Elena, brutalmente uccisa dal marito, il Tribunale dei Minori li destina alle case-famiglia. Ma Roberto (Giorgio Pasotti), nel sapere dei tre ragazzini divisi e perduti, chiede alla moglie Anna (Vanessa Incontrada) di compiere una scelta che solo il cuore può dettare: nonostante abbiano già due figli, la coppia decide di prendere in affidamento anche i tre bambini, per poi adottarli appena la legge glielo consentirà.
La tenacia e la responsabilità dei genitori verso i loro cinque figli diventa una forma di impegno civile nella quotidianità. Il loro coraggio, mettendo a rischio il benessere già conquistato, è un moto del cuore. Che non si insegna a parole, ma con l’ esempio. Questa coppia non fugge dalle responsabilità, ma si rimbocca le maniche per garantire un futuro migliore ai figli, anche a quelli che non ha generato. Un prezioso contributo alla creazione di un mondo dove tutti possano sentirsi meno fragili, meno orfani.

Immagine articolo
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo