Immagine pezzo principale

Con Verdi a spasso per Milano

Giancarla Moscatelli, organista liturgica, ricostruisce la presenza di Giuseppe Verdi in città. E propone quattro itinerari pedonali nei luoghi in cui il Maestro lasciò le sue "orme".


Pubblicità

Nei mesi dell’ avvicinamento al bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, che si celebrerà nel 2013, si moltiplicano le iniziative. Originale e godibilissima è quella delle Edizioni Curci: una guida turistico-musicale dal titolo che dice tutto: A Milano con Verdi. L’ ha scritta Giancarla Moscatelli, “organista liturgica” come di definisce e grande appassionata di storia.

Di Verdi e del suo rapporto con Milano e con la Scala, spesso controverso come era nel carattere del sommo autore, la Moscatelli sa tutto. E inquadra le vicende dell’ autore del Nabucco nel flusso della storia milanese, ricostruendo aneddoti, personaggi, panorami e scorci che si possono confrontare con la Milano d’ oggi, ma ci aiutano a capire la Milano di allora.

Ricco di illustrazioni e immagini d’ epoca, il libro accompagna il lettore in una passeggiata per le strade della città, alla ricerca delle orme lasciate da un uomo che proprio trasferendosi qui da Busseto divenne un’ icona della storia italiana, e non solo musicale. Tra le tappe, naturalmente il Teatro alla Scala, dove andò in scena la “prima” di quel Nabucco che gli diede la gloria, ma anche luoghi dimenticati come l’ elegantissima Confetteria Bertani o il Caffè della Cecchina, storico ritrovo di artisti e musicisti.

Ma c’ è di più: una sezione del volume propone quattro inediti itinerari pedonali tra le vie del centro, con le mappe e tante descrizioni anche queste fitte di aneddoti e curiosità. L’ idea insomma è chiara: fare turismo oggi significa anche riscoprire la Storia di un luogo, attraverso i suoi grandi protagonisti.

Il libro è arricchito da un Cd con la selezione delle più belle arie delle opere di Verdi. Un’ idea dell’ Editore Curci che potrebbe avere un seguito e divenire una collana dedicata ai grandi musicisti ed alle loro città, con un occhio a lettori, musicofili e turisti di tutto il mondo.

Immagine articolo
Piazza alla Scala al tempo di Verdi.
Loading

Pubblicità
Iniziative San Paolo